Continuano le sorprese agli Australian Open. Elina
Svitolina
, quarta testa di serie e tra le favorite
d’obbligo per il successo finale, è stata eliminata da Elise
Mertens
, numero 37 del ranking WTA, che ha lasciato
all’ucraina appena 4 games. 6-4, 6-0 i parziali al termine di
un match durato un’ora e 13′ e dominato dalla belga dall’inizio
alla fine, in cui non si è fatta sentire la scarsa esperienza
dell’omonima del centravanti del Napoli (nessuna parentela tra
i due), che al suo primo Slam della carriera centra
un’incredibile semifinale. Con due break nel primo set
(di cui uno recuperato sul 5-2) e un assolo nel secondo,
Mertens vola così tra le prime quattro giocatrici a Melbourne:
l’ultima belga a riuscirci in Australia fu una certa Kim
Clijsters nel 2012, mentre in uno Slam in generale bisogna
risalire a Kirsten Flipkens (Wimbledon 2013). “Non ho parole,
non so davvero cosa dire – ha spiegato la belga, che appena un
anno fa era fuori dalle Top 100 -. Ho dato tutto, ho
combattuto. Ero un po’ sotto stress alla fine, ma ho giocato
bene. Elina è una grande giocatrice, va su ogni punto. Ha
cominciato molto bene l’anno e sapevo che sarebbe stato un
match molto complicato. Ho tentato di giocare aggressiva,
facendola muovere per il campo e venire a rete un po’ più del
solito. E’ stata una tattica che ha pagato”. Ora Mertens
attende la vincente della sfida Wozniacki-Suarez
Navarro
.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here