Novak Djokovic è già tornato al lavoro. A nemmeno una
settimana dal piccolo intervento chirurgico al gomito
destro
a cui è stato sottoposto venerdì vicino a Basilea,
in Svizzera, l’ex numero 1 del mondo ha già cominciato la
riabilitazione. In un video pubblicato sul proprio
profilo Instagram, Nole appare in palestra a Montecarlo mentre
è impegnato in alcuni esercizi per ritrovare elasticità
motoria: “Un grande grazie a tutti per il sostegno che ho
ricevuto dall’annuncio di venerdì scorso – ha scritto il 30enne
di Belgrado, il cui braccio destro è ancora visibilmente
fasciato -. Sono contento di poter condividere la
riabilitazione e i miei progressi”. Djokovic è finito sotto i
ferri nel tentativo di risolvere definitivamente il problema al
gomito che lo condiziona da circa due anni. Il serbo era
rientrato agli ultimi Australian Open dopo sei mesi di
stop, venendo fermato agli ottavi di finale dal
coreano Chung. Subito dopo il match aveva accusato
nuovamente dolore al gomito, che ne aveva già posticipato il
rientro a inizio 2018, quando era stato costretto a saltare il
torneo ATP di Doha. “Non è stato facile per me scegliere
che cosa fare – aveva scritto venerdì Nole, subito dopo
l’intervento -. Sono stato fuori sei mesi l’ultima stagione,
sperando di tornare completamente guarito, ma sfortunatamente
il dolore c’è sempre. Mi è mancata la competizione, così ho
deciso di provare in Australia. Ma alla fine del torneo insieme
al mio staff ho deciso di provare qualcosa di diverso. Ora mi
sembra di essere sulla via del recupero completo, è come un
viaggio”. Impossibile definire i tempi di recupero per
l’attuale numero 12 del ranking ATP, destinato comunque a
scendere ancora in classifica nei prossimi mesi di
inattività. 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here