Roger Federer ha accettato una wild card per il
torneo ATP 500 di Rotterdam, in programama la prossima
settimana in Olanda. Questo cambio di programma, rispetto al
calendario che avrebbe voluto lo svizzero in campo solo a marzo
al Masters di Indian Wells, significa una sola cosa: il Maestro
vuole tornare numero 1 del mondo per la prima volta dopo
cinque anni. Roger, che ha lasciato la vetta della classifica
ATP il 4 ottobre 2012, vede il traguardo molto da vicino dopo
il 20° Slam conquistato agli Australian Open, con Rafa
Nadal
che dista appena 155 punti. Il fenomeno di Basilea
potrebbe detronizzare il suo amico-rivale raggiungendo la
semifinale a Rotterdam. Federer ha già giocato in Olanda otto
volte, con due successi (2005 e 2012), una finale (2001), una
semifinale (2003) e quattro volte ai quarti (1999, 2002, 2004,
2013, ultima sua partecipazione), con un record complessivo di
23-6. Se dovesse finire tra i Top 4, lo svizzero diventerebbe a
36 anni e 4 mesi (classifica da stilare il 19 febbraio)
il più anziano numero 1 del mondo, battendo il record che
apparteneva ad Andre Agassi (33 anni e 4 mesi il 1° settembre
del 2003). Federer tornerebbe nel suo habitat naturale, avendo
già occupato la vetta della classifica ATP per 302
settimane
(record), dove salì per la prima volta 14 anni
fa, il 2 febbraio 2004. Nadal non scenderà in campo almeno fino
al torneo di Acapulco, in programma a fine febbraio e potrebbe
essere costretto a cedere lo scettro dopo 25 settimane
consecutive (21 agosto 2017), per un totale di 166 dal 18
agosto 2008 (settimo all-time da quando esiste il ranking nel
1973). Un’altra pagina di storia è pronta per essere riscritta
dal Maestro. 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here