Manca meno di una settimana al via del primo Masters 1000 della
stagione, in programma da giovedì 8 marzo sul cemento
californiano di Indian Wells (diretta esclusiva Sky
Sport). Più che la lista dei favoriti, è più semplice
effettuare la conta dei reduci, visti i tanti infortuni che
hanno colpito i big negli ultimi mesi. Out Andy Murray, che sta
proseguendo la sua riabilitazione dopo l’intervento all’anca,
ci sono speranze per Novak Djokovic e Rafa Nadal,
mentre ha già dato forfait Stan Wawrinka. Ma andiamo con
ordine e vediamo come stanno i campioni della racchetta, che in
California vorranno mettere i bastoni tra le ruote a un
lanciatissimo Roger Federer. 

Djokovic, test a Las Vegas con Agassi

Gli ultimi due post su Instagram di Novak Djokovic non
lasciano dubbi: il serbo tenterà di essere al via del Masters
di Indian Wells, in cui si è imposto in cinque occasioni (2008,
2011, e poi dal 2014 al 2016) dopo aver perso una finale nel
2007 da Nadal. Nole è stato avvistato alla Piatti Academy di
Bordighera (dove poche ore più tardi è arrivato anche Roger
Federer, direttamente dal Principato di Monaco doveva aveva
appena fatto incetta di Laureus Awards), dove ha ripreso
confidenza con la racchetta. Secondo quanto riportato da ‘Sport
Novosti’, l’ex numero 1 del mondo ha buone sensazioni e
potrebbe decidere di anticipare di una decina di giorni il suo
rientro all’agonismo, previsto inizialmente per il Masters di
Miami (19 marzo). Nole è reduce da un piccolo intervento al
gomito, dopo l’eliminazione subita al quarto turno degli
Australian Open per mano di Hyeon Chung. Il test decisivo
sarà effettuato in questi giorni a Las Vegas, dove il serbo è
sbarcato nelle ultime ore per allenarsi con Andre Agassi
.
Scivolato al numero 13 del ranking ATP, Djokovic sembra avere
le carte in regola per presentarsi giovedì prossimo in
California, anche se l’ultima parola potrebbe essere quella del
‘Kid’ di Las Vegas. 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here