Milos Raonic è tornato. Il canadese, sceso al 38° posto
del ranking (e ultima delle 32 teste di serie a Indian Wells) a
causa di un fastidioso problema alla gamba che lo ha tormentato
nella passata stagione, ha battuto il bombardiere Sam
Querrey
con i parziali di 7-5, 2-6, 6-3,
qualificandosi per la semifinale del Masters di Indian
Wells
. Dopo essere approdato ai quarti senza nemmeno
giocare grazie al forfait di Marcos Baghdatis,
debilitato da un virus intestinale, il 27enne nato a Podgorica
ha avuto la meglio del numero 21 della classifica mondiale e
18^ testa di serie, ultimo yankee rimasto in corsa nel
tabellone maschile. Dopo essersi spartiti i primi due set, è
stato decisivo il break piazzato nell’ottavo game del terzo
parziale, in un match dove il servizio l’ha fatta da padrone
(26 aces, di cui 17 di Raonic). “Non è nemmeno scontato
passare il primo turno, è stato un sollievo, stavo ancora
cercando di capire a che punto ero a livello di condizione – ha
spiegato il canadese a fine match
-. Ora sono in semifinale, sono felice, e spero di
riuscire a giocare sempre meglio. Il tennis è diverso adesso
rispetto a due o tre anni fa, bisogna essere bravi ad
approfittarne, il giocatore dominante è solo uno. Devo cercare
di non pensare troppo, non complicare il mio tennis, fare le
cose che mi riescono meglio. L’ultimo anno e mezzo, con gli
infortuni, è stata una vera catastrofe“. Per Raonic si
tratta della terza semifinale a Indian Wells dopo quelle del
2015 e del 2016
(in quest’ultima occasione arrivò sino alla
finale, persa con Djokovic), la prima in un Masters 1000 dopo
ben 17 mesi di assenza (Parigi 2016). Nella semifinale di
sabato, Raonic affronterà Juan Martin Del Potro, numero
8 ATP e sesta testa di serie del tabellone, che si è liberato
in tre set di Philipp Kohlschreiber (37 del
ranking). 3-6, 6-3, 6-4 i parziali per l’argentino, alla
nona vittoria consecutiva (era reduce dal trionfo ad Acapulco),
finalista a Indian Wells nel 2013 e per la terza  volta
tra i migliori quattro sul cemento della California. Sono tre i
precedenti tra Delpo e Raonic, con il canadese che conduce 2-1.
Nell’altra semifinale, Roger Federer se la vedrà con il
croato Borna Coric.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here