Esordio amaro per Thomas Fabbiano al Miami Open,
secondo Atp Masters 1000 del 2018. Il 28enne di San Giorgio
Ionico, numero 86 del ranking mondiale, ha ceduto per 1-6,
6-2, 7-5
, al georgiano Nikoloz Basilashvili, numero
89 ATP dopo un’ora e tre quarti di partita. Per il 26enne di
Tbilisi si è trattato del terzo successo in quattro sfide con
il pugliese (che si è aggiudicato solo il primo confronto), il
secondo in questa stagione dopo quello al primo turno a Doha lo
scorso gennaio. Il primo set è stato dominato da Fabbiano, che
ha strappato la battuta al suo avversario al terzo, al quinto
ed al settimo gioco. Nella seconda frazione i ruoli si sono
invertiti, con Basilashvili che ha messo a segno due break al
terzo e al quinto game, pareggiando poi il conto dei set.
Grazie ad un break in avvio di terzo set, il georgiano ha
allungato sul 3-1, ma Fabbiano ha infilato tre giochi di fila
passando a condurre per 4-3. I due hanno lottato punto a punto
fino all’undicesimo gioco, quando Thomas ha annullato tre
palle-break (le prime due consecutive) al suo avversario ma non
la quarta: un game più tardi, Basilashvili ha archiviato
l’incontro al primo match-point. Entrerà in gara
direttamente al secondo turno, invece, Fabio Fognini. Il
30enne di Arma di Taggia, 15^ testa di serie, affronterà lo
spagnolo Nicola Kuhn, 18 anni, numero 211 ATP, in
tabellone grazie ad una wild card: tra i due non ci sono
precedenti. Tra gli altri risultati di giornata, spicca la
vittoria del Next Gen Denis Shapovalov, che ha piegato
al termine di un match davvero molto emozionante il
serbo Viktor Troicki con i parziali di 6-3, 6-7, (7), 7-6
(6). Per il canadese si profila ora un secondo turno contro il
bosniaco Dzumhur (24^ testa di serie del tabellone). Da segnare
sul calendario la data della sfida tra Sascha Zverev (4 del
seeding) e Stefanos Tsitsipas. Il greco ha infatti
battuto il russo Daniil Medvedev 2-6, 6-4, 6-2 con
tanto di strascico polemico di quest’ultimo, che ha
apostrofato duramente l’avversario: “Lui è un bambino piccolo
che non sa come comportarsi, ha continuato a insultarmi in
russo”, ha detto al giudice di linea. Fuori l’idolo di
casa Tennys Sandgren
, sconfitto con un doppio 7-6
dallo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez, prossimo avversario
di Fernando Verdasco (31) in un derby tutto iberico. Il
qualificato indiano Yuki Bhambri se la vedrà al secondo turno
con Jack Sock (8), mentre si ipotizza un match molto
interessante quello tra Borna Coric (29) e l’argentino Leonardo
Mayer, uno dei pochi ad aver fatto soffrire Juan Martin Del
Potro all’ultimo Indian Wells. 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here