Il Re caduto, Roger Federer eliminato. Copyright: Thanasi
Kokkinakis, l’ormai ex numero 175 del ranking ATP. Un miracolo
sportivo al secondo turno dell’Open di Miami, d’altronde lo
sport regala, ogni tanto delle favole stupende da raccontare.
Quella dell’australiano classe 1996 è una di queste: ha
ricevuto una wild card nelle qualificazioni di Miami e, dopo
aver superato piuttosto agevolmente il tabellone di selezione,
ha annientato al primo turno un altro qualificato, Calvin
Hemery. Roger Federer al secondo turno però poteva essere un
problema, una montagna da superare. Specialmente questo
Federer, praticamente imbattibile in questo avvio di stagione.
Eppure la favola è avvenuta, regalando una vittoria clamorosa a
Kokkinakis e togliendo addirittura la corona di numero uno del
ranking ATP allo svizzero.

“Roger mi ha fatto allenare con lui. E pensare che dovrei
andare a St. Louis…”

L’australiano, nel dopo-partita, ha raccontato qualche aneddoto
sul rapporto tra lui e Roger Federer, aggiungendo che era
talmente sicuro di uscire che era iscritto a un torneo a St.
Louis: “È incredibile, sono iscritto a un challenger a St.
Louis la settimana prossima: penso che dovrò cancellarmi. È una
vittoria fantastica, con Roger mi sono allenato molte volte: è
un grande esempio nello sport, lo ammiro molto. Federer sta
esprimendo un tennis fantastico quest’anno, mi ha invitato
qualche volta a Dubai ad allenarmi con lui. Da lui ho imparato
molto, so come gioca. Sono riuscito a esprimere il mio tennis
come volevo”.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here