Tre partite e altrettante vittorie, di cui un paio
contro-classifica. Una giornata da ricordare questo martedì 17
aprile a Monte-Carlo per il tennis italiano, grazie a Fabio
Fognini, Andreas Seppi e Marco Cecchinato, che hanno battuto
Ilya Ivashka, Kyle Edmund e Damir Dzumhur
. Ma non c’è tempo
per accoccolarsi nella soddisfazione. Poche ore e tutto torna
in gioco. Attenzione, però: anche mercoledì 18 si potrebbe
andare a dormire con allegria. Perché nessuno dei nostri
scenderà in campo senza speranze.

Con un ben augurante 17 stampato sulla schiena (in onore
del piccolo Federico nato l’anno scorso) Fabio Fognini ha la
concreta possibilità di tornare in ottavi nel torneo che si
gioca a pochi chilometri dalla sua Arma di Taggia. Il nostro
numero uno affronta da favorito Jan-Lennard Struff, che
lo scorso anno nel Principato aveva sorpreso l’incostante
Dimitrov ma aveva poi perso netto da Schwartzman. Il tedesco,
numero 61 del mondo, è certamente più competitivo di Ivashka,
ma Fognini è a posto, fisicamente e tennisticamente. La
partita (Monaco – di Baviera – 2014 è l’unico precedente
favorevole al ligure) la farà lui, dovrà solo evitare i cali di
concentrazione che contro il bielorusso è riuscito a tamponare,
mentre con Struff potrebbe pagare.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here