Il Centrale del Foro Italico ospita alle 16 la miglior
finale possibile degli Internazionali d’Italia
2018
, quella che vede di fronte le prime due teste di
serie, Rafa Nadal e Alexander Zverev. Da una parte c’è
il Re di Roma, dall’alto dei suoi sette titoli (l’ultimo
però nel 2013)
, dall’altra c’è colui che appena 12 mesi fa
si era iscritto per la prima volta in carriera nell’albo d’oro
di un Masters 1000, il tutto ad appena 20 anni. Nadal, numero 2
della classifica mondiale e primo favorito del draw, in
semifinale ha superato per 7-6(4), 6-3 Novak Djokovic, in
quello che era il 51esimo testa a testa fra i due campioni (ora
il 30enne di Belgrado è in vantaggio per 26-25 sul maiorchino).
Si tratta della 113^ finale in carriera per Rafa, la
decima in questo torneo dove va a caccia dell’ottavo sigillo.
Finora il mancino di Manacor ha ceduto un solo set in questo
Masters romano, ai quarti contro Fabio Fognini. Se dovesse
conquistare il 78° trofeo in carriera (il 56° sull’amata terra
rossa), Rafa lunedì tornerebbe numero 1 del mondo
scavalcando nuovamente in vetta alla classifica Roger Federer.
Di fronte però avrà il giocatore più caldo del circuito, ovvero
quello Sascha Zverev in serie positiva da 13 partite
(dal 2 maggio), periodo in cui ha vinto il torneo di Monaco di
Baviera e il Masters di Madrid, il terzo 1000 dopo Roma e
Montreal.  Il tedesco, numero 3 della classifica
mondiale e secondo favorito del tabellone, nonché campione in
carica, è il primo protagonista nel circuito Atp ad arrivare a
quota 30 vittorie in questa stagione. Impresa realizzata
con il successo in semifinale contro Cilic, che gli ha
garantito la terza piazza nel ranking e di conseguenza la
seconda testa di serie del seeding nel Roland Garros, prossimo
grande appuntamento sul rosso. Sarà la 13^ finale
nel circuito maggiore per il talento di Amburgo, che ha già
messo in bacheca 8 titoli, di cui due in stagione. Il
bilancio dei precedenti vede il Nadal in vantaggio per 4-0
,
con l’ultimo incrocio un mese fa nei quarti di Coppa Davis a
Valencia, il secondo sulla terra dopo quello al 1000 di
Montecarlo dello scorso anno. In entrambi i casi, sul rosso
Zverev è ancora in attesa di vincere un set contro il 10 volte
campione del Roland Garros
, che gli ha lasciato la miseria
di 11 games in 5 set. Riuscirà il Next Gen a strappare la
corona all’ottavo Re di Roma?



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here