Sempre loro tre, come i Moschettieri del celebre capolavoro di
Dumas. Dimenticatevi però Athos, Porthos e Aramis: nel 2018
solo Cristiano Ronaldo, Marcelo e Casemiro. Insieme, per la
quarta trasferta europea consecutiva, a comporre un quadretto
che ormai è diventato garanzia di vittoria e che ha fatto
impazzire il web. Il Real Madrid, deciso a conquistare contro
il Liverpool la 13ª Champions League della sua storia, torna
per un attimo tra i mortali e, appena atterrato a Kiev, si
affida ancora una volta alla scaramanzia. Non può essere
definita in altro modo la posa in cui i tre campioni merengue
puntualmente si fanno immortalare appena messo piede nella
città che andranno a “conquistare”.

A Kiev continua la “tradizione”

È successo per gli ottavi di finale di Champions, a Parigi,
così come per i quarti, a Torino, e per la semifinale di Monaco
di Baviera: CR7 al centro, alla sua destra Casemiro e alla sua
sinistra Marcelo. Una trinità in salsa calcistica, un gesto
ormai entrato nel rito pre-partita dei Blancos e che finora è
stato sinonimo di successo. Ripetuto ancora una volta a Kiev,
poco prima dell’imbarco sul bus che avrebbe portato i giocatori
di Zidane dalla pista all’aeroporto ucraino. E chissà che possa
anche essere ripetuto anche in futuro, soprattutto nel caso in
cui arrivasse l’ennesima Champions League della storia del
club.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here