Un contrasto duro. Durissimo. Poi Salah cade a terra, prova a
rimanere in campo qualche altro minuto prima di arrendersi e
lasciare il posto a Lallana. È il 26’ della finale di Champions
League tra Real Madrid e Liverpool: quel contatto tra Sergio
Ramos e l’attaccante egiziano dei Reds, è stato forse il colpo
più duro per la squadra di Klopp. Un contraccolpo difficile da
superare: nonostante altri due nella ripresa. Quegli errori di
Karius che hanno spianato la strada al Real Madrid verso la
tredicesima Champions League. Molti hanno attaccato il capitano
delle merengues per il contrasto, e sui social le accuse nei
suoi confronti di volontarietà si sono sprecate. Dopo un
bell’abbraccio in campo, Sergio Ramos ha voluto mandare un
pensiero da brividi all’attaccante del Liverpool. “A volte il
calcio ti mostra il suo lato positivo, altre volte quello
negativo. Alla fine siamo tutti professionisti”, ha scritto
prima di dedicargli un hashtag che è anche un invito:
#GetWellSoon: recupera presto. Nella parte spagnola del suo
“comunicato” in due lingue, ha aggiunto: “Il futuro ti
aspetta”. Prima del comunicato della Federcalcio egiziana
possibilista per il Mondiale: “Momo è stato sottoposto ai raggi
X alla spalla. C’è una lussazione, un interessamento ai
legamenti, ma siamo ottimisti sul fatto che Salah partecipi al
Mondiale”, l’allenatore Jürgen Klopp si era detto molto
preoccupato: “È un infortunio serio, molto serio. È la
clavicola o la spalla. Non ha un bell’aspetto”.

 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here