Real Madrid campione d’Europa, ancora una volta. Terza
Champions League di fila, la quarta negli ultimi cinque anni. I
blancos si confermano micidiali in Europa, con personalità,
forza e… gol spettacolari! Due su tutti, che hanno fatto
ovviamente il giro del mondo. Il primo di Cristiano Ronaldo,
all’Allianz Stadium, contro la Juventus: una rovesciata
micidiale che ha impietrito Buffon e ha portato addirittura
alla standing ovation del pubblico bianconero. Il secondo di
Gareth Bale, quello che ha deciso la finale: anche qui in
rovesciata, con Karius (per l’unica volta nelle tre reti del
Real Madrid) incolpevole. Tecnica, istinto, genio. I due
fuoriclasse di Zinedine Zidane hanno segnato due gol destinati
a entrare per sempre nella storia della Champions League. E
che, alla fine, hanno portato i blancos a vincere anche la
tredicesima.

Gol… in contemporanea

Una rovesciata vincente e… gol! Gesti tecnici simili e
spettacolari, ma non è questa l’unica cosa in comune delle reti
di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale. Sì, perchè l’incredibile
coincidenza tra i due gol riguarda il minuto di gioco: entrambi
sono stati segnati al 63′. A Torino, Cristiano Ronaldo,
raddoppiava l’iniziale vantaggio segnato in apertura. A Kiev,
Gareth Bale, riportava il Real Madrid avanti dopo il pareggio
di Manè. Entrambi al 63′, con una differenza di pochi secondi
(appena 4) tra i due gol, come si può notare qui sotto in
questa immagine realizzata dai colleghi tedeschi di
Skysport.de. Il destino che avvicina ancor di più due
straordinari gesti tecnici: è il 63 il numero fortunato di
questa Champions League del Real Madrid.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here