Calzettoni alti, fin sotto il ginocchio, come il regolamento
vuole: ecco perché quel tatuaggio era recentemente sempre
passato inosservato. Poi il pandemonio, perché Sterling posta
una foto su Instagram di un allenamento con la Nazionale
inglese, agli ultimi preparativi in vista del Mondiale di
Russia, e sulla gamba destra, col calzettone questa volta
basso, è ben visibile un tatuaggio solo all’apparenza
controverso. “Raheem shots himself in foot” – tuona il
Sun sulla sua prima pagina, e il tattoo viene definito
“sick”, cioè nauseante. Perché sul polpaccio dell’asso
del Manchester City c’è un fucile, mai notato da nessuno fino a
quel momento (a riguardare bene le foto lo si intravedeva già
durante la festa Premier del City) e capace di far scattare un
“caso” introno all’inglese di origini giamaicane. “Disgustoso”
per alcuni, “inaccettabile” per altri: i social network sono
stati ancora una volta terreno fertile di odio, giudizi e
accuse. È così allora che lo stesso Sterling ha deciso di
intervenire per chiudere ogni polemica, spiegando il vero
motivo di quel suo tatuaggio.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here