L’Argentina c’è e fa sul serio, trascinata dal solito
incredibile Leo Messi: messaggio chiaro quello lanciato dalla
Selección che la scorsa notte ha travolto Haiti in amichevole
nel match disputato alla Bombonera. Un 4-0 marchiato dalle
prodezze del fenomeno del Barcellona: tripletta e assist ad
Aguero, subentrato a partita un corso al Pipita Higuain. Prima
rete su rigore realizzata al 17esimo minuto del primo tempo,
poi le altre due marcature nella ripresa (58′ e 66′), infine il
passaggio vincente a Sergio Aguero per il 4-0 finale. Al di là
del risultato e della modesta forza dell’avversario, Jorge
Sampaoli si gode un Messi trascinatore e leader. Per vincere il
Mondiale ci sarà bisogno di una Pulce in gran forma e quanto
visto la scorsa notte lascia ben sperare l’Argentina.

Non c’è spazio per Dybala

Tra i pali il portiere del Chelsea Caballero, due invece gli
‘italiani’ schierati dal primo minuto da Jorge Sampaoli: si
tratta di Fazio della Roma (sostituto a inizio ripresa da Rojo)
e del Pipita Higuain che nel corso del match ha lasciato spazio
ad Aguero. Non c’è spazio invece per Paulo Dybala, rimasto in
panchina per tutto il corso del match. Oltre a Messi,
nell’Argentina brilla anche Lo Celso, bene anche Di Maria oltre
a Pavon, attaccante classe 1996, entrato in campo a partita in
corso e applauditissimo dal pubblico della Bombonera.

Argentina-Haiti 4-0: il tabellino

Marcatori: 17′ (rig), 58′, 66′ Messi (A), 69′ Aguero (A)

Argentina: Caballero; Salvio, Otamendi, Fazio (Rojo,
46′), Tagliafico (Acuña, 71′); Mascherano, Lo Celso (Banega,
75′), Lanzini (Meza, 59′); Messi, Higuaon (Aguero, 59′), Di
Maria (Pavón, 59′).

Haiti: Placide; Carlens (Vernet, 89′), Ade, Jerome,
Christian; Herivaux (Labissiere 69′), Alceus (Chevreuil, 70′),
Vorbe (Etienne, 46′); Cantave (Sprangers, 78′), Nazon, Sanon.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here