Galano ritrovato, mina vagante ‘Citta’?

Equilibrio nel rendimento del girone di ritorno (33 e 34
punti), d’altronde le due avversarie hanno chiuso in ascesa
la regular season
: 8 gare utili per Venturato, solo un ko
da aprile invece per Grosso. Numeri pressoché identici pure
nello score stagionale (48 reti incassate a testa, 61 e 59 i
gol segnati a favore dei granata) a ribadire l’unica lunghezza
di margine in classifica alla bandiera a scacchi prima del
verdetto del Tribunale. Attenzione a Galano e Floro Flores con
2 centri segnati in passato ai playoff, meglio dell’ex Iunco e
Nené a segno una sola volta. Un’altra vecchia conoscenza è
Busellato, prodotto del vivaio del Cittadella. Chi sono
i goleador in squadra? Galano ha ritoccato a 14 le reti
in stagione dopo cinque mesi a digiuno, Kouamé è invece
l’unico in doppia cifra per Venturato che tuttavia dispone di
Iori e Schenetti, centrocampisti a quota 9 gol.

Venezia-Perugia, meglio Inzaghi o Nesta?

Quarto accesso ai playoff per il Perugia finalista nella
stagione 2004/05 contro il Torino, debutto assoluto invece per
il neopromosso Venezia. La storia degli spareggi promozione
premia eccome Diamanti, 3 gol segnati in passato ed
esperienza in dote per Nesta esordiente nell’ultima giornata ad
Empoli (ko per 2-1). Decisamente più esteso il curriculum in
panchina di Super Pippo in Laguna dal 2016, una
promozione all’attivo in B e un ottimo 5° posto finale.
Eccezion fatta per gli ultimi 180’ a rilento, i veneti hanno
inanellato 5 vittorie di fila e vantano la terza migliore
difesa del torneo
: 42 le reti concesse, quasi un paradosso
per un allenatore che in carriera ha realizzato la bellezza di
316 gol totali. Da un mese a questa parte il Perugia ha invece
frenato con 3 pareggi e altrettanti stop.

Fattore Penzo, Di Carmine il jolly?

Venezia in vantaggio negli scontri diretti in stagione:
1-0 in casa grazie a Garofalo, poi l’1-1 ad aprile al Curi con
le firme di Modolo e Buonaiuto. Se Inzaghi perde Frey per
squalifica, il rendimento nel 2018 al Penzo non ammette
repliche: 9 vittorie in 11 gare casalinghe con solo 6 gol al
passivo, nient’altro che un bunker sulla strada dei playoff. In
realtà il saldo nel 2018 premia entrambe le avversarie con 38 e
36 punti oltre a 5 ko incassati a testa. Decisamente più
vulnerabile la difesa umbra, tuttavia Nesta dispone del
tandem Di Carmine-Cerri mai così prolifico in carriera:
22 e 15 i centri a referto, coppia a confronto con la solida
difesa di Inzaghi. Veneti privi di un bomber in doppia cifra
eppure esaltati da una cooperativa del gol con 16 marcatori
diversi
, ennesimo fiore all’occhiello dei padroni di casa
da non trascurare in chiave Serie A.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here