Per il Venezia è arrivato il momento della verità. Sfida da
dentro o fuori contro il Perugia di Alessandro Nesta, l’amico
di Pippo, quello con cui ha vinto ed è stato Campione del
Mondo: “Lo conosco, è un amico, ma vogliamo andare in Serie A a
tutti i costi!”. Entusiasmo: “Oltre le stelle, davvero. Venerdì
è arrivato il presidente e ci ha caricato, abbiamo un
sogno…”. Quello di essere promossi. Inzaghi ha già l’accordo
col Bologna, a fine playoff è pronto a salutare Venezia e ad
intraprendere una nuova avventura in Serie A. Mai dire mai
però: “Ho un contratto in scadenza, quando finirà tutto mi
siederò col presidente Tacopina e decideremo il futuro. La
Serie A potrebbe cambiare tante carte e spostare tanti
equilibri”. 

“Venezia mi ha dato tantissimo”

Venezia mi ha dato tantissimo, penso di essere migliorato, ho
avuto tanto da questa piazza. Vogliamo provare ad andare in
Serie A a tutti i costi, sarebbe qualcosa di fantastico. Questa
è una squadra che ha valori fantastici”. Sullo slittamento:
“Non abbiamo scuse, ci siamo allenati bene, devo fermarli in
allenamento, le motivazioni devono essere superiori a qualsiasi
altra cosa”. E ancora, continua: “La verità è che se noi
molliamo di un centimetro, non possiamo essere una squadra
normale. Abbiamo fatto una rincorsa incredibile, le ultime due
partite le lascio un po’ a sé, è stata una parentesi mentale un
po’ a se stante”. 

“Umore oltre le stelle!”

“L’umore è oltre le stelle. Pensare di poterci giocare San Siro
e l’Olimpico è qualcosa di incredibile, abbiamo fatto un
percorso preciso, guardavo i ragazzi: alcuni di loro erano in D
e oggi sono ancora qui. Il fattore campo potrebbe essere
determinante, come i 2 risultati su 3, i cambi potrebbero fare
la differenza soprattutto se si andrà ai supplementari. Sono
andato anche a Roma, se sbaglio è giusto che io paghi, se non
sbaglio è un altro discorso…”. E poi? Ah, il matrimonio di
Simone, suo fratello: “Gli farò da testimone, poi tornerò qui
alle 21”. C’è una vittoria da conquistare, un sogno Serie A da
continuare a coltivare. En garde. 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here