Torniamo indietro, esattamente al 31 maggio 2009. Nove anni fa
Pavel Nedved giocava la sua ultima partita in carriera, con la
maglia della Juventus. Riavvolgendo ancor di più il nastro,
fino alle origini del Nedved giocatore, bisogna andare al 1977.
Ad appena 5 anni, l’ex esterno ceco, iniziava a giocare con la
maglia dello Skalna, squadra che lo ha cresciuto
calcisticamente e in cui l’attuale vicepresidente della
Juventus ha giocato fino al 1985, prima del suo trasferimento
al Cheb per la prosecuzione della sua carriera a livello
giovanile. Nonostante siano passati più di 30 anni, lo Skalna è
rimasto nel cuore di Pavel Nedved. Tanto da portare il ceco ad
accettare l’invito a tornare in campo, in occasione della
partita che celebrava i 100 anni di questa piccola società.
Nedved ha giocato, con quella che è la prima maglia indossata
nella sua vita. Tra l’altro a strisce verticali bianche e nere
proprio come l’ultima, quella della Juventus. Un salto nel
passato, tanta emozione e… un compagno di squadra speciale:
in squadra con Nedved c’era infatti il figlio Pavel jr. Il
risultato, però, non è stato positivo. Lo Skalna è stato
battuto per 4-1 dal Banik, non riuscendo quindi a festeggiare
con un successo questi 100 anni. Di una storia che ha visto
passare in questa società anche Pavel Nedved, di nuovo
giocatore per un giorno lì dove tutto è cominciato.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here