Troppo Venezia: il Perugia saluta i playoff. Sogno Serie A già
infranto per la squadra di Alessandro Nesta, battuta per 3-0 al
Penzo e costretta a restare in Serie B. Amareggiato
l’allenatore biancorosso al termine della gara: “Potevamo fare
meglio nell’ultimo passaggio, nel primo tempo abbiamo creato
delle situazioni che potevano impensierire il Venezia – ha
spiegato Nesta – Abbiamo lavorato sui calci piazzati durante
tutta la settimana e abbiamo subito gol su due calci piazzati.
Questo è il calcio, loro sono una squadra forte fisicamente, il
loro gioco è questo. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, per me
il 3-0 è un po’ troppo duro”.

“Non volevo stravolgere le certezze della squadra”

Nessun cambiamento di atteggiamento tattico nel secondo tempo,
nonostante le difficoltà: “Questa squadra ha giocato a quattro
dietro nella prima parte dell’anno e ha avuto difficoltà – ha
spiegato l’allenatore degli umbri – A cinque dietro ha trovato
più compattezza, non volevo stravolgere le loro certezze. Non
volevo improvvisare nulla”. Sul lavoro dei centrocampisti,
infine: “Le rotazioni le abbiamo provate, ma Diamanti gioca
comunque su tutto il fronte. Gli altri lo sanno e si adattano.
Nelle difficoltà la squadra ha dei problemi. Potevamo fare un
pochino meglio, dovevamo rischiare qualcosa. Il terzo gol non
lo conto neanche”.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here