Tre partite di stop nelle competizioni Uefa per Gianluigi
Buffon
. È questa la sanzione che l’Uefa ha deciso e
applicato nei confronti dell’ormai ex capitano della Juventus,
espulso nel finale del ritorno del quarto di finale tra la sua
squadra e il Real Madrid dell’11 aprile scorso.
Subito dopo gli ultimi rocamboleschi minuti di partita,
inoltre, Buffon aveva rivolto un duro sfogo contro l’arbitro
Michael Oliver davanti alle telecamere. Il provvedimento
è stato preso dall’organo di Controllo, Etica e Disciplina
della federazione calcistica europea. Dopo l’addio al club
bianconero, il 40enne portiere sembra destinato a Parigi,
sponda Paris Saint Germain. Qualora l’affare andasse in
porto, Buffon sarebbe costretto a saltare le prime tre partite
della fase a gironi di Champions League della prossima stagione
per poi provare a conquistare l’unico trofeo che manca nella
sua bacheca. La decisione arriva pochi giorni dopo l’udienza in
cui è stato discusso un doppio procedimento aperto dall’Uefa.
Il primo per le proteste arrivate dopo l’assegnazione del
calcio di rigore al Real Madrid, dopo un fallo di
Benatia su Lucas Vazquez. L’arbitro Michael
Oliver aveva estratto il cartellino rosso per il capitano della
Juventus. L’altro procedimento per violazione dei “principi
generali di comportamento” riguardanti appunto lo sfogo davanti
alle telecamere. È accaduto tutto nel finale di una rimonta
quasi completata dalla Juventus al Santiago Bernabeu. Dopo il
3-0 subito dal Real Madrid all’Allianz Stadium, i bianconeri di
Allegri erano riusciti a segnare tre reti senza subirne ai
Blancos. Nel finale, l’episodio che ha cambiato tutto. Il fallo
del difensore della Juventus Benatia su Lucas
Vazquez
aveva convinto l’arbitro inglese Oliver a concedere
un calcio di rigore proprio alla squadra di Zidane. È lì che si
è creato un finale di grandissima tensione. Buffon ha prima
fronteggiato l’arbitro per protestare animatamente contro la
decisione. Davanti alla tensione, che continuava, Oliver ha
estratto il cartellino rosso. Cristiano Ronaldo ha trasformato
il penalty mandando i suoi in semifinale. Nel post-match, il
portiere della Juventus aveva accusato l’arbitro di non avere
sensibilità e di inadeguatezza. Ora la decisione e,
probabilmente, un’altra squadra per ripartire.

 



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here