Ha aspettato qualche giorno, ha ascoltato tutto il mondo
sportivo parlarne e poi ha deciso di rispondere. In
un’intervista rilasciata a Cuatro, canale spagnolo, Sergio
Ramos è tornato sull’argomento calcistico più chiacchierato

delle ultime due settimane, ovvero dalla serata di Kiev che ha
laureato per la terza storica volta consecutiva campione
d’Europa il Real Madrid capitanato dal difensore andaluso. Un
3-1 al Liverpool sul quale ha pesato, e tanto, l’infortunio
alla spalla che ha costretto Salah ad uscire
a metà tempo,
procurato da un intervento non proprio ortodosso dello stesso
Ramos, sul quale in molti hanno visto una buona dose di
malizia. “Si sta dando veramente troppa attenzione a
questa cosa di Salah”, ha cominciato Ramos. “Non volevo parlare
perché tutto è stato ingigantito. Ho guardato bene l’azione e
si vede chiaramente che è stato lui ad afferrarmi per primo
il braccio
, poi io cado dall’altra parte mentre lui si è
infortunato sull’altra spalla. Hanno addirittura detto che gli
ho fatto una presa di judo, mi sembra esagerato (in realtà,
proprio la federazione di Judo aveva detto nei giorni
successivi alla finale che la mossa sarebbe stata illegale
anche nel loro sport, ndr). Nei giorni dopo la partita l’ho
sentito via messaggi, stava bene. Avrebbe potuto giocare se
avesse fatto un’infiltrazione durante l’intervallo
, io a
volte l’ho fatto. Ma quando Ramos fa qualcosa si ingigantisce
tutto, si attacca di più”



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here