E’ stata una delle notti più buie del calcio brasiliano, 90
minuti che resteranno per sempre nella mente dei protagonisti e
di una Nazione intera: Brasile-Germania 1-7, Mondiale 2014, la
notte del Mineirazo. Una ‘macchia’ per tutto il Brasile.
Oggi, a distanza di quattro anni da quella notte, una delle
porte del Mineirão –  stadio che ospitò quel famoso
incontro – sarà inviata al Museo della Federcalcio tedesca a
Dortmund come cimelio da esporre in bella vista. Dietro la
decisione però c’è uno scopo nobile: il ricavato delle visite
di tifosi e curiosi sarà intermente donato a un fondo che ha
l’obiettivo di realizzare e promuovere progetti sociali in
Brasile. “Purtroppo non possiamo cambiare la storia, ma in
relazione a quella partita troviamo un modo per avvantaggiare
persone provenienti da tutto il Paese con risorse raccolte in
Germania che saranno destinate al 100% in progetti sociali in
Brasile”, ha spiegato il responsabile delle relazioni
istituzionali dello stadio Ludmila Ximenes.

L’altra porta resterà a Belo Horizonte

Se la porta che il Brasile difendeva nel primo tempo della gara
del Mineirazo sarà esposta al Museo della Federcalcio tedesca a
Dortmund, l’altra andrà invece al Museo del Calcio di Belo
Horizonte: le maglie della rete saranno suddivise in 8150
pezzi. Ognuna di esse verrà assegnata a una persona dietro il
pagamento di una cifra simbolica di 71 euro (il risultato del
match). Gli organizzatori di questo evento benefico sperano
così di raccogliere oltre 500 mila euro.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here