Soprassediamo sullo svizzero Embolo, attaccante nato in
Camerun, sangue africano come il “clan” senegalese degli
Ndiaye. La curiosità sta proprio nella folta delegazione in
Nazionale
, più massiccia rispetto agli arabi Hawsawi o alle
varie omonimie sparse nelle stesse selezioni (Jorgensen e
Kalinic, Sigurdsson e Gudmundsson, Sakai, Corona e Torres
accanto agli altri ispanici Sánchez, Cuadrado e Rodríguez).
All’appello rispondono infatti il centrocampista Alfred
e il portiere Khadim, affiancati dal mediano Badou
Ndiaye
(senza l’apostrofo) e il “cugino” Cheikh
N’Doye
. Ovviamente nessun legame di parentela tra i
quattro, piuttosto l’altissima rappresentanza del cognome in
Senegal. Perché non immaginarla come una famiglia allargata in
viaggio verso la Russia?



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here