Una Bilbao in Russia

Inizio dei lavori datati 2013, inaugurazione il 9 ottobre del
2016, con capienza di oltre 34mila posti a sedere, al
“Galiseum” la Spagna giocherà l’ultima amichevole contro la
Tunisia prima dell’inizio vero e proprio del Mondiale. Intorno
al tempio di casa è stato anche fatto costruire, e sempre per
volere di Sergey Galitskiy, un parco con mezzo migliaio di
alberi e di rose (costo 60 milioni). Con un obiettivo ben
chiaro in testa: ricreare un po’ di Spagna anche a Krasnodar,
tra le città più ad ovest della nazione, e situata non a caso
nella Russia europea meridionale. Galitskiy è infatti tifoso
dichiarato dell’Athletic Bilbao, e non poteva esserci allora
luogo migliore per gli spagnoli per il loro ritiro, in
particolare modo per Kepa, secondo di De Gea, e che a Bilbao ci
gioca ormai da quando era un bambino nel 2004. Insieme ai
compagni si allena a Lezama, esattamente quel centro sportivo
dell’Athletic che il miliardario russo, proprietario del
Krasnodar, ha voluto ricreare nella sua città. Immaginiamo
certamente felice di aprire le porte della sua “casa” proprio
al calcio spagnolo che tanto ama.   



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here