In attesa di sorprendere il mondo in Russia, Arzani si è
portato avanti e ha regalato qualche sprazzo del suo talento
nelle amichevoli. Prima l’esordio assoluto, il primo di giugno,
contro la Repubblica Ceca: appena 6 minuti, utili però per
prendere confidenza con la maglia dei socceroos e il clima
internazionale. Poi, 8 giorni dopo, la seconda chance e i primi
acuti: ingresso in campo a 16 minuti dal termine contro
l’Ungheria, gol e assist e tutti al Mondiale più felici e
contenti. Eh sì, il piccolo Daniel arrivato da lontano ci ha
messo appena 23 minuti per mettere d’accordo tutti e realizzare
il suo primo gol in nazionale. Arrivato al termine di una sua
tipica azione (partenza da sinistra, dribbling stretto e
rapido, rientro sul destro e conclusione da fuori), anche se
decisamente aiutato dal goffo intervento del portiere magiaro
Dibusz. Poi l’assist illuminante per la corsa di Irvine che ha
generato il gol del 2-1 e tante giocate che ne fanno
intravedere il talento cristallino. A Melbourne, sponda City,
già lo conoscono molto bene, e ora ha cominciato ad apprezzarlo
anche l’Australia. Non gli resta che conquistare il mondo.
D’altronde, alla sua età, la sfrontatezza non deve
mancargli.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here