Un cambio ogni tre anni quasi a voler chiudere un ciclo per
riaprirne un altro. E in concomitanza con la terza Campions
consecutiva vinta dal Real Madrid, la Uefa ha deciso di
rinnovare sigla e logo della competizione 2018-2019. Il motivo
di fondo resta più o meno lo stesso con le linee dello
“Starball” della Champions collegate tra di loro come a formare
la copertura di uno stadio virtuale.

Lo stadio, altro tema centrale, dove gli spettatori possono
ammirare le gesta dei campioni che con la stessa maglia della
precedente stagione, o in nuove squadre, saranno pronti a
entusiasmare folle di tifosi. E in questo senso, la Uefa ha
voluto celebrare i migliori gesti tecnici della passata
Champions. Le giocate di Neymar con la maglia del PSG, i gol di
Lewandowski sempre cinico alla guida dell’attacco del suo
Bayern. Per i tifosi italiani, e in particolare per quelli
della Roma, non poteva mancare il più bel gol di Dzeko: un
sinistro al volo segnato contro il Chelsea.

Inevitabile e immancabile la rovesciata di Cristiano Ronaldo
nella sfida dello Stadium contro la Juventus: gesto tecnico che
è entrato anche nel promo che lancia il videogioco della EA
Sports Fifa 19. Chissà come la prenderà Gareth Bale…



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here