Il Palermo passa in svantaggio con un gol splendido di Ciano,
ma non si disunisce e anche grazie al sostegno del Barbera
riesce a rimontare e a mettere dalla propria parte il doppio
scontro contro il Frosinone, che vale la promozione in Serie A.
Al termine di una partita ben giocata dai rosanero, Roberto
Stellone ha commentato così la partita: “Abbiamo avuto un avvio
non facilissimo ma non ci siamo disuniti, continuando ad
attacare e creare tanto. Abbiamo meritato il gol a fine primo
tempo per la mole di gioco prodotta e nel secondo tempo non
abbiamo sofferto: siamo stati bravi. Adesso – prosegue Stellone
– dobbiamo recuperare le energie e vedere le condizioni dei
giocatori. Ho avuto risposte importantisisme da tutti, sia da
chi è stato in campo, sia da chi è entrato e sia da chi è
rimasto in panchina: questi ultimi hanno dimostrato di essere
presenti, vivendo la partita come se la stessero giocando”.

“Abbiamo messo in campo la rabbia, ora niente calcoli”

L’inerzia del doppio confronto adesso è a favore del Palermo:
“Dovevamo dare tutto per vincere, ora abbiamo 2 risultati su 3
ma non dobbiamo fare calcoli e rispettare il Frosinone. Questa
è stata una vittoria convincente, ora recuperiamo energie e
forze. I tifosi? Scontato ringraziarli, hanno dato un grande
apporto sostenendoci nel momento di difficoltà dopo il gol di
Ciano e spingendoci nella ripresa. Hanno visto rabbia
agonistica da parte nostra, io non sono sorpreso perché la vedo
negli allenamenti e la partita è una conseguenza. Ora manca
l’ultimo sforzo – conclude Stellone – ma se metteremo la rabbia
di stasera anche sabato, per il Frosinone sarà dura”.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here