Arrivata alla sua quinta partecipazione a un Mondiale, l’Iran è
stata costretta a fronteggiare una situazione davvero anomala e
unica nel suo genere. In Russia, infatti, la nazionale allenata
da Queiroz si è trovata senza fornitura di scarpini: i giocatori, a
pochi giorni dall’inizio della grande competizione, sono stati
quindi costretti ad acquistarli personalmente. La spiegazione è
semplice: le sanzioni americane nei confronti di Teheran
impediscono a Nike, azienda statunitense, di fornire materiali
ai giocatori iraniani quando questi giocano in nazionale (non
succede, invece, per i singoli nei club). Una situazione,
questa, che ha mandato su tutte le furie giocatori e CT,
obbligati ad auto-dotarsi degli scarpini.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here