Statistiche & curiosità

Questo sarà il primo incontro tra Croazia e Nigeria – l’unico
precedente dei croati al Mondiale contro una squadra africana è
stato col Camerun nel giugno 2014 (vittoria per 4-0).

La Croazia si è qualificata per la quinta volta al Mondiale,
avendo battuto la Grecia ai playoff; dopo essere arrivata terza
nella prima partecipazione (1998) non ha poi raggiunto la fase
ad eliminazione diretta nelle successive tre. Ha vinto
solamente una delle ultime sette partite ai Mondiali (2N, 4P),
contro il Camerun nel 2014; inoltre ha tenuto la propria porta
inviolata in sole due delle ultime 11 gare.

La Croazia ha perso la partita di esordio negli ultimi tre
Mondiali; nelle ultime due occasioni in particolare contro il
Brasile (2006 e 2014). Le ultime quattro partite dei Mondiali
della Croazia hanno visto cinque cartellini rossi (tre per i
croati, due per gli avversari).

La Nigeria si è qualificata per la sesta volta al Mondiale,
mancando solo una partecipazione dalla loro prima
qualificazione. In particolare, dal 1994 nessuna squadra
africana ha preso parte a così tante edizioni.

La Nigeria ha vinto solamente una delle ultime 12 partite al
Mondiale (3N, 8P), con la Bosnia-Erzegovina nel 2014 (1-0);
inoltre non ha trovato la vittoria nelle ultime tre partite
d’esordio di Coppa del Mondo (1N, 2P), rimanendo sempre a secco
di reti nel parziale

Ivan Perisic ha preso parte attiva alla metà dei gol della
Croazia negli ultimi Mondiali (due reti, un assist).

Zlatko Dalić parteciperà al suo primo grande torneo
internazionale da allenatore – prendendo l’incarico
nell’ottobre 2017 ha battuto l’Ucraina per poi eliminare la
Grecia ai playoff.

Gernot Rohr è alla sua prima esperienza Mondiale da allenatore.
La Nigeria è la sua quarta squadra africana, dopo Gabon, Niger
e Burkina Faso.

La rosa nigeriana è la più giovane di questo Mondiale, con
un’età media di 25 anni e 336 giorni nel giorno di apertura del
torneo.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here