Statistiche e curiosità

Primo incontro assoluto tra Perù e Danimarca.

Dopo aver partecipato alla prima edizione dei Mondiali nel
1930, il Perù si è qualificato per la quinta volta alla
competizione dopo aver battuto la Nuova Zelanda ai
play-off (prima presenza dal 1982). È l’intervallo di anni
più lungo (36) tra due partecipazioni per quanto riguarda le 32
squadre presenti a Russia 2018.

L’unico Mondiale disputato in precedenza dal Perù fuori dal
continente americano è stato nel 1982 in Spagna (non passò il
primo turno). L’ultimo successo del Perù nella competizione è
arrivato 40 anni fa, nel giugno del 1978, 4-1 contro l’Iran.
Nelle quattro precedenti partecipazioni al Mondiale, il Perù ha
sempre incrociato la squadra che nella stessa edizione ha
alzato il trofeo (Uruguay nel 1930, Brasile nel 1970, Argentina
nel 1978 e Italia nel 1982).

La Danimarca ha raggiunto la fase a eliminazione diretta in tre
delle quattro partecipazioni ai Mondiali, senza però mai
superare i quarti (1998).

Solo due delle 16 partite della Danimarca ai Mondiali sono
terminate in pareggio (8 vittorie, 6 sconfitte). 

Miglior marcatore (11) e assistman (tre) della Danimarca
durante le qualificazioni europee a Russia 2018, Christian
Eriksen ha preso parte attiva al 56% delle reti della sua
squadra. Sei dei suoi 11 gol sono arrivati da fuori area.

Teófilo Cubillas ha realizzato 10 e servito l’assist per due
dei 19 gol del Perù ai Mondiali (il 63%).

Primo grande torneo internazionale da allenatore per Åge
Hareide. Il norvegese proverà a diventare il secondo tecnico a
guidare la Danimarca oltre gli ottavi di finale dopo Bo
Johansson nel 1998.

Primo Mondiale da allenatore per Ricardo Gareca. Ha portato il
Perù alla fase a eliminazione diretta in entrambi i precedenti
in un grande torneo internazionale (Copa America: semifinale
nel 2015 e quarti di finale nel 2016).



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here