Il popolo croato è rimasto scosso questa mattina dalla notizia
dell’allontanamento dal ritiro di Nikola Kalinic. Il
centravanti del Milan è stato escluso dal Ct Dalic per aver
finto un mal di schiena nel match inaugurale disputato contro
la Nigeria, ragione che avrebbe impedito il suo ingresso in
campo a partita in corso. La scusa accampata dall’ex punta
viola, dettata evidentemente dalle delusione di aver perso
posti nelle gerarchie a favore di altri attaccanti come
Mandzukic e Kramaric, non è stata affatto digerita dal suo
allenatore che ha quindi deciso di cacciarlo anticipatamente
dal Mondiale
. Quello di Kalinic, nonostante la rarità della
situazione, non rappresenta però un caso unico nella storia
della competizione. È successo infatti già altre due volte che
un pesante diverbio con il commissario tecnico abbia portato
quest’ultimo a prendere una drastica decisione, coincisa con
l’esclusione dalla Coppa del Mondo in corso. Il ricordo più
fresco in merito ci riporta a 4 anni fa e precisamente nel
ritiro del Ghana. È il 25 giugno, vigilia dell’ultima decisiva
sfida del girone contro il Portogallo, quando, come un fulmine
a ciel sereno, la Federcalcio ghanese annuncia attraverso un
comunicato l’allontanamento a tempo indeterminato degli ex
rossoneri Muntari e Boateng
. Il primo viene
sospeso “per un attacco fisico nei confronti di Moseh
Armah, un membro del Comitato Esecutivo”, come si legge nella
nota, mentre l’attuale centrocampista dell’Eintracht
Francoforte viene cacciato per “insulti rivolti al commissario
tecnico Kwesi Appiah” nel corso di una seduta di allenamento.
Il Mondiale dei due si interrompe così un giorno prima rispetto
ai compagni – poi sconfitti dai lusitani e dunque eliminati -,
ma Boateng non ci sta ad uscire a testa bassa e replica:
“Accetto la decisione, ma nessuno creda al fatto che ho
insultato l’allenatore o che c’è qualcosa di cui dovrei
scusarmi”. La versione dei fatti di Prince è
infatti nettamente diversa
: secondo il calciatore di
origini tedesche il Ct Appiah aveva chiesto a lui e a Muntari
di allontanarsi dopo averli visti distratti tra battute e
sorrisi, venendo poi insultato dal suo allenatore alla
richiesta di chiarimenti sulla discutibile decisione presa.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here