Si conclude dopo 10 vittorie consecutive la furia della azzurre dell’Italvolley di scena nei Mondiali in Giappone. Una partita dal valore relativo, poiché la rappresentativa italiana era già certa del passaggio alle semifinali, ma in ogni caso in grado di mettere in difficoltà una corazzata come quella serba.

Il C.T. Mazzanti tiene a riposo Sylla in previsione delle partite che contano, inserendo la Pietrini al suo posto come unica variazione nel sestetto titolare. Nessun cambiamento invece per l’omologo serbo Terzic, deciso a vincere per evitare il replay della finale olimpica contro la temibilissima Cina. Il primo set è uno scontro di vera potenza tra la Boskovic e la Egonu che però, al termine del primo set, vede uscire vittoriosa la serba con la propria nazionale avanti per 1 set a 0.

Il secondo set inizia sulla stessa falsariga del primo, con le serbe che continuano a spingere forte e mettono in seria difficoltà sia la ricezione che la distribuzione delle azzurre. Ma l’Italia non molla e con uno strepitoso parziale si porta addirittura in vantaggio, conquistando un break sul 16-14 grazie ad una serie di muri che annichiliscono l’attacco delle avversarie. Le azzurre però sono inevitabilmente distratte e le serbe ne approfittano subito: 18-20 per Boskovic e compagne. Ora un paio di giorni di riposo e di lavoro, in vista della semifinale di venerdì contro Olanda o Cina.

IL TABELLINO

ITALIA – SERBIA 1-3 (21-25, 19-25, 25-23, 23-25)

ITALIA: Malinov 3, Chirichella 10, Bosetti 5, Egonu 28, Danesi 9, Pietrini 15. Libero: De Gennaro. Parrocchiale, Nwakalor 2, Cambi, Ortolani. N.e:  Fahr, Lubian (L) e Sylla. All. Mazzanti

SERBIA: Ognjenovic 5, Veljkovic 10, Mihajlovic 9, Boskovic 29, Rasic 15, Busa 9. Libero: Popovic. Malesevic 1, Zivkovic, Bjelica. N.e: Pusic, Aleksic, Stevanovic. All. Terzic

Arbitri: Rodriguez (Spa) e Collados (Fra)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here