Si ritorna in campo con la sfida del Bentegodi tra Chievo e Roma delle 20:30, con i giallorossi che hanno come unico obiettivo la vittoria per non perdere ulteriori distanze con il 4° posto attualmente occupato dalla Lazio.

Chievo Verona  – Roma

Tra i pali dovrebbe esserci Mirante, mentre per quanto riguarda la difesa confermato Karsdorp a destra al posto di Florenzi. A centrocampo tornano Cristante e Nzonzi complice la squalifica di Pellegrini. Schick, Zaniolo ed El Shaarawy a supporto di Dzeko.

I clivensi invece, sono all’ultima spiaggia per quanto riguarda la lotta per non retrocedere. I gialloblù di Di Carlo potranno fare affidamento sul talento di Giaccherini e l’entusiasmo del giovane Stepinsk in attacco, scelto per sostituire Pellissier al fianco di Meggiorni.

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Schelotto, Bani, Rossettini, Barba; Rigoni, Diousse, Hetemaj; Giaccherini; Meggiorini, Stepinski. All. Di Carlo

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Karsdorp, Fazio, Marcano, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Schick, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco

Fiorentina – Napoli 

Quella del Franchi è senza dubbio la partita più interessante del weekend. Il Napoli torna nello stadio in cui l’anno scorso perse lo Scudetto con Maurizio Sarri in panchina, per questo le motivazioni degli azzurri sono tutte incentrate sulla vittoria della partita. Maksimovic dovrebbe prendere il posto di Albiol, mentre in attacco solito ballottaggio Milik-Mertens. L’unico reparto sicuro sembra il centrocampo, con Hamsik a casa, le chiavi della mediana saranno affidate a Fabian Ruiz e Allan.

I viola invece, vengono da un periodo di ottima forma nonostante il pareggio di Udine. Pioli sembra orientato a schierare il canonico 4-3-3 con Chiesa, Simeone e Muriel in attacco. Ceccherini sarà il sostituto di Victor Hugo indisponibile, mentre il centrocampo sarà composto da Fernandes, Veretout e Gerson.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini, Ceccherini, Pezzella, Biraghi; Fernandes, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Muriel. All. Pioli

NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik. All. Ancelotti

Parma – Inter 

Si preannuncia avvincente lo scontro del Tardini tra il Parma e l’Inter. Le due squadre arrivno a questa sfida da due momenti diametralmente opposti: i primi sono riusciti a strappare un pareggio allo Stadium grazie ad una gara determinata per tutti i 90 minuti, mentre i nerazzurri sono usciti battuti in casa dal Bologna dell’ex Mihajlovic.

Gli emiliani dovrebbero confermare l’11 titolare la scorsa settimana, invece Spalletti dovrebbe rimescolare un po’ le carte con Gagliardini, Dalbert e Candreva dal primo minuto. In attacco Icardi avrà alle sue spalle Nainggolan, tutt’altro che decisivo fino a questo momento.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi. All. D’Aversa

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Nainggolan, Perisic; Icardi.

Bologna – Genoa

Dopo il sorprendente esordio con vittoria a San Siro, i felsinei vorranno rilanciarsi ulteriormente nell’intricata bagarre per la salvezza. Mihajlovic si affiderà al 4-3-3 con Santander al centro dell’attacco con Destro ancora in panchina, mentre ai suoi lati ci saranno Sansone e Palacio.

Schiramento speculare per Prandelli, con la conferma del neo-acquisto Sanabria in attacco insieme a Kouame e Lazovic. Debutto dal 1′ a centrocampo per Radovanovic e Lerager con Rolon a completare il reparto.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Gonzalez, Danilo, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Sansone, Santander, Palacio. All. Mihajlovic

GENOA (4-3-3): Radu; Biraschi, Gunter, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon; Lazovic, Sanabria, Kouame. All. Prandelli

Scommetti sulla Serie A con 888.com!

Per te subito un ESCLUSIVO Bonus di Benvenuto targato bet4sports.it!

Atalanta – Spal

L’undici titolare della Dea dovrebbe ricalcare quello delle ultime partite. In difesa ballottaggio fra Djimsiti e il giovane Mancini, in attacco dovrebbe rivedersi Ilicic dal 1′ assieme a Gomez e Zapata.

Doppia assenza per squalifica per Semplici, che dovrà rinunciare a Fares sulla fascia sinistra e a Felipe in difesa: al loro posto dovrebbero giocare rispettivamente Costa e Vicari, favorito su Regini. In attacco, dopo lo stop di un turno, si rivedrà Petagna: al suo fianco è ballottaggio Paloschi-Antenucci. In mezzo al campo il nuovo arrivato Murgia insidia Valoti, mentre è a rischio la presenza dell’acciaccato Schiattarella.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Zapata, Ilicic. All. Gasperini

SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Costa; Paloschi, Petagna. All. Semplici

Sampdoria – Frosinone

Giampaolo non avrà a disposizione a sinistra Murru, squalificato, mentre per infortunio mancheranno Barreto, Caprari e Sala. Al posto del terzino sardo ci sarà probabilmente spazio dal 1′ per Junior Tavares, con Bereszynski a destra. A centrocampo agiranno Linetty, Ekdal e Praet (febbricitante, ma dovrebbe farcela), davanti Ramirez è favorito su Saponara per supportare le due punte Quagliarella e Gabbiadini, che sembra aver scavalcato Defrel. In gruppo il nuovo acquisto Sau.

Baroni proverà a recuperare per la trasferta di Genova qualcuno degli infortunati Ariaudo, Bardi, Brighenti, Dionisi e Simic, mentre ne avrà ancora per un po’ Ghiglione. La difesa sarà composta probabilmente da Goldaniga, Salamon e Krajnc, favorito su Capuano. A centrocampo Zampano e Beghetto agiranno sulle corsie laterali, con Viviani e Maiello – che ha recuperato dall’influenza – a contendersi il ruolo di regista, e il rientrante Cassata e Chibsah mezzali. In attacco Pinamonti in dubbio per febbre: pronto Daniel Ciofani.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Tavares; Linetty, Ekdal, Praet; Ramirez; Quagliarella, Gabbiadini. All. Giampaolo

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello, Valzania, Beghetto; Ciano, Ciofani. All. Baroni

Torino – Udinese

Mazzarri dovrà fare i conti con la doppia assenza per squalifica di N’Koulou in difesa e di Zaza in attacco. Al posto del camerunense giocherà Moretti, con Izzo e il rientrante Djidji a completare il terzetto. Quest’ultimo tuttavia ancora non è al meglio: in caso non dia sufficienti garanzie, dentro anche Bremer. Davanti sarà invece Iago Falque a far coppia con Belotti. A centrocampo possibili rientri dal 1′ per Meité e Baselli, con De Silvestri, Ansaldi e Aina a giocarsi le due maglie di esterni: potrebbe restare fuori l’italiano.

Nicola aspetta sempre il recupero di Badu a centrocampo, mentre saranno probabilmente ancora indisponibili per infortunio Barak, Samir e il nuovo arrivato Sandro. Si va verso un 4-4-2 con Ter-Avest dal 1′ in difesa e De Paul allargato sulla fascia sinistra a centrocampo. In avanti, tandem Pussetto-Okaka.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Djidji, Moretti; De Silvestri, Meitè, Rincon, Baselli, Aina; Iago, Belotti. All. Mazzarri

UDINESE (3-5-2): Musso; Ter Avest, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, D’Alessandro; Pussetto, Okaka. All. Nicola

Sassuolo – Udinese

De Zerbi non potrà disporre di Duncan squalificato a centrocampo, ma ha recuperato prima del tempo sia capitan Magnanelli che Sensi: entrambi dovrebbero partire titolari a centrocampo con Locatelli. Djuriric agirà dunque regolarmente nel tridente con Babacar e Bearardi. In difesa ballottaggio Magnani-Ferrari per affiancare Peluso.

Infermeria piena per Allegri, sempre alle prese con l’emergenza difensiva: a Reggio Emilia non ci saranno Barzagli e Chiellini oltre a Cuadrado e Douglas Costa. Spinazzola e Bernardeschi sono recuperati, ma la grande sorpresa potrebbe essere Bonucci che vuole provare a recuperare almeno per la panchina. Ancora Caceres e Rugani da centrali, con Cancelo (o De Sciglio) e Alex Sandro sulle fasce. A centrocampo Bentancur è in ballottaggio con Khedira, davanti nel tridente con Mandzukic e Cristiano Ronaldo tornerà dal 1′ Dybala.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Ferrari, Peluso, Rogerio; Locatelli, Sensi, Magnanelli; Berardi, Babacar, Djuricic. All. De Zerbi

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Caceres, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo.  All. Allegri

Milan – Cagliari

Gattuso non potrà ancora disporre degli infortunati Bonaventura, Caldara, Reina e Cristian Zapata, mentre è ormai recuperato Biglia. L’undici rossonero dovrebbe essere lo stesso che ha pareggiato 1-1 all’Olimpico contro la Roma. Al centro della difesa Musacchio affiancherà Romagnoli, con Calabria e Rodriguez terzini. A centrocampo spazio ancora una volta al brasiliano Paquetà, in attacco il nuovo tridente formato da Suso, Piatek e Calhanoglu.

Maran ritrova Barella dopo il turno di squalifica ma perde Birsa e Thereau, usciti anzitempo con l’Atalanta. In regia ci sarà Cigarini, affiancato da Ionita e Padoin che agirà da mezzala. In difesa sulle fasce a sinistra maglia per Luca Pellegrini, dall’altra parte probabile il ritorno di Srna. In attacco Joao Pedro con Pavoletti.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paqueta; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Padoin, Cigarini, Barella; Ionita; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran

Scommetti sulla Serie A con 888.com!

Per te subito un ESCLUSIVO Bonus di Benvenuto targato bet4sports.it!

Scommettere è riservato ai maggiorenni e può provocare dipendenza patologica.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here