La vittoria del gioco, la vittoria del Sarrismo

Nessuno può dirgli che non ha mai vinto niente. La finale è suaSarri può aggiornare il curriculum con il primo trofeo internazionale conquistato meritatamente in una sfida dominata contro l’Arsenal. Il Chelsea si è preso l’Europa League con una vittoria netta per 4-1 contro i Gunners. Un bel biglietto da visita per Sarri, in vista di un futuro lontano da Londra, Abramovich permettendo.

Il campo, a differenza dell’anno scorso a Firenze, gli ha dato ragione. Dopo una partenza non bellissima, il Chelsea si è preso la scena dando spettacolo nel secondo tempo. Giroud, Pedro e una doppietta di un immenso Hazard regalano così a Sarri l’Europa League. Kovacic vince il quarto trofeo europeo consecutivo dopo le tre Champions con il Real Madrid. Altra curiosità: Cech ha perso con l’Arsenal l’ultima partita della sua carriera, ma da domani sarà un dirigente del Chelsea.

Il Chelsea parte male, ma chiude in crescendo il primo tempo e all’inizio della ripresa passa in vantaggio. Al 49’ Emerson pennella al centro un cross sul quale si avventa Giroud, trovando la deviazione vincente in tuffo di testa. La reazione dell’Arsenal non è un granché, e al 60’ sale in cattedra l’uomo delle finali. Pedro segna il 2-0 con un diagonale preciso, realizzando il suo nono gol in una finale. Cinque minuti dopo Hazard chiude i giochi spiazzando Cech su un rigore concesso giustamente da Rocchi per un fallo netto di Maitland-Niles su Giroud.

Il Chelsea è in totale controllo del match, ma l’Arsenal trova quasi subito il 3-1 con un tiro preciso di Iwobi, appena entrato. La speranza di riaprire il match però dura pochissimo. Al 72’ i Blues segnano il 4-1 con Hazard, dopo uno scambio pazzesco con Giroud. Nel finale sprazzi di sarrismo puro, con Cech bravo a evitare il tracollo. L’Arsenal non ci sta e all’84’ sfiora il gol con Willock. È l’ultimo squillo di una finale spettacolare: Sarri può rilassarsi, festeggiare il suo primo trofeo, e pensare al futuro. Dove allenerà il Comandante il prossimo anno?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here